Workshop n. 1

Xenofobia e omofobia. Quale legge?
Legge Mancino: chi non vuole applicarla e quali sono i limiti. E’ possibile introdurre un’aggravante per i reati commessi in ragione della omosessualità o transessualità della persona offesa?

Moderatore: Riccardo Pieralli
Relatrice: Ilaria Goretti

Obiettivo: capita sempre più spesso di trovarci di fronte a episodi di apologia del Fascismo e di tentativi più o meno velati di legittimazione di forme di violenza razzista, xenofoba, omofoba. I muri delle nostre città vengono tappezzati di manifesti antisemiti, di graffiti contro gli extracomunitari, contro i rom, contro gli omosessuali. Si moltiplicano i siti internet e le pagine di facebook che incitano all’odio razziale. Nelle nostre città si insediano associazioni “culturali” come Casaggi e Casa Pound. E ogni volta ci chiediamo: “Ma la Costituzione non è chiara a riguardo?”, “Non c’è una legge che vieti questi comportamenti, queste azioni, queste associazioni?”.
Negli ultimi anni è aumentato anche il numero di casi di reati commessi per motivi razziali, etnici o religiosi. Subito dopo l’uccisione di Samb Modou e Diop Mor, ad opera di Gianluca Casseri, la società civile (blogger, riviste, intellettuali) ha richiesto alle Istituzioni una più attenta applicazione della legge Mancino che sancisce che “Salvo che il fatto costituisca più grave reato, […] è punito […] con la reclusione da sei mesi a quattro anni chi, in qualsiasi modo, incita a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. È vietata ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. […]”. Perché non viene applicata? E perché l’aggravante della pena non è estesa anche ai reati ispirati dall’omofobia? Quali sono le proposte di legge in cantiere? Cosa possiamo fare per spingere la politica a occuparsene?

Destinatari: il workshop “La legge contro la xenofobia e l’omofobia” è indirizzato in maniera particolare a tutti coloro che vogliano impegnarsi in un’analisi della giurisprudenza e della legislazione penale vigente in tema di xenofobia e omofobia e in un’analisi sui progetti di legge che è possibile portare avanti per fare in modo che anche attraverso la legge si proponga un modello di comportamento incentrato sull’uguaglianza e sul rispetto dell’altro.

Leggi il Report del workshop (.pdf)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: